Romagna in Volley pensa in grande per la prossima stagione.

6 agosto 2013

Il consiglio direttivo dell’associazione Romagna in Volley ha deliberato le linee guida per la stagione sportiva 2013/2014, sia dal punto di vista tecnico che da quello gestionale-comunicativo.

Per quanto riguarda il percorso di integrazione della gestione tecnica e comportamentale di società, allenatori ed atleti, il presidente Maurizio Morganti ed il direttore tecnico Pietro Mazzi hanno sancito ulteriormente l’intenzione di seguire un metodo di gestione e sinergia dell’associazione come un club sportivo unico con condivisione di obiettivi e metodi di lavoro. Inoltre, le prime squadre saranno create in sinergia tra le associazioni aderenti, con preferenza data ad atleti ed atlete cresciuti nelle giovanili delle suddette società. Nell’ottica di potenziamento delle associazioni, quali “scuole di pallavolo” è dato l’impegno di ogni club aderente a potenziare il lavoro nelle scuole ed i centri di avviamento, valutando anche l’apertura di corsi per bambini dai 5 ai 7 anni. Rimane fisso il principio ispiratore che, in ogni caso, le ragazze e i ragazzi devono crescere comunque all’interno delle associazioni aderenti per non depauperare le medesime: il coordinamento è essenziale per valutare i singoli casi e le modalità di partecipazione a rappresentative e squadre di eccellenza.

Al fine di far crescere una cultura tecnica condivisa e riconoscibile, vi è l’obbligo, da parte di tutti gli allenatori dell’associazione, di partecipare alle riunioni di formazione tecnica, tenute da Pietro Mazzi per omogeneizzare e coordinare il metodo di allenamento. Il miglioramento qualitativo è dunque uno degli scopi principali della Scuola di Pallavolo Romagna in Volley e l’elemento distintivo a cui tutte le associazioni aderenti puntano. In aggiunta, è stato predisposto nel sito www.romagnainvolley.it uno spazio “forum” dove saranno “postati” video e commenti su gesti tecnici tipici della pallavolo con possibilità di discussione fra allenatori e lo stesso direttore tecnico, in modo da garantire formazione continua e scambio di esperienze, che implementano le singole riunioni tecniche.

Infine, per aumentare il concetto di identità delle associazioni aderenti al progetto Romagna in Volley, è stato stabilito che tutte le squadre dovranno esporre sulle maglie, il logo Romagna In Volley e di ridenominare i nomi identificativi delle squadre che partecipano ad ogni tipo di campionato e/o torneo con il nominativo R.I.V.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)