B2F – Volley Club Cesena – Videomusic Castelfranco 3-2

3 febbraio 2013

Sofferta vittoria per il Volley Club Cesena che supera Castelfranco solo al tie-break, dopo oltre due ore e un quarto di match. Sfida di alta classifica al Minipalazzetto dove arriva un Castelfranco di Sotto (PI) diretta contendente per i play-off e che insegue alla vigilia a tre lunghezze dalle romagnole. Coach Bazzocchi è costretto a rinunciare all’ultimo anche a Cancellieri (frattura di un dito della mano sinistra), oltre a Di Tullio, ma riesce a recuperare Zebi che parte titolare in banda insieme a Di Fazio. Completano il sestetto di partenza, Poggiali in regia e in diagonale con Parenti opposto, “le Gardini” Serena e Camilla al centro e Fabbri libero. Le ospiti guidate da coach Pucci rispondono con la palleggiatrice Gnesi, l’opposto Interlandi, le schiacciatrici Dal Canto e Gasparri, le centrali Nelli e Danti e il libero Pollastrini. Alla direzione dell’incontro è infine chiamata la coppia bolognese formata dal primo arbitro Claudio Marafioti e dal secondo Marta Mesiano.

PRIMO SET. Partono forte le padrone di casa che perso il primo punto mettono a segno un parziale di cinque punti e costringe l’allenatore pisano a chiamare time-out (5-1), ma la storia non cambia e le cesenati conducono in scioltezza mantenendo un distacco di cinque lunghezze anche alla prima sosta obbligatoria del match (8-3). Castelfranco non demorde e recupera fino a meno due (8-6), ma è la solita insidiosa battuta di Poggiali a mettere in crisi la ricezione avversaria e a riportare avanti le sue (14-7). Sul 14-10 si segnala l’esordio con la maglia del Volley Club per la nuova schiacciatrice Sofia Devetag (classe ’93). Si prosegue in altalena con le toscane che rimontano fino al minimo distacco (18-17) e con Cesena che allunga nuovamente al (22-18), prima di subire l’ennesima rimonta e costringere Bazzocchi a chiamare il primo time-out discrezionale (22-21). Sono però un attacco di Parenti e block-out di Di Fazio a chiudere definitivamente il set. 25-23

SECONDO SET. Copione inverso nel secondo parziale che parte con Marchi confermata nel ruolo di libero al posto di Fabbri. Ricezione difettosa per le cesenati che si lasciano scappare un Castelfranco che vola 1-5 costringendo Bazzocchi a fermare il gioco. Cesena continua a sbagliare troppo, soprattutto dai 9 metri e le toscane arrivano avanti alla prima sosta tecnica del set (5-8). La storia non cambia e per le pisane è gioco facile allungare (7-13): il coach cesenate si gioca così la carta Devetag in posto 4 per Di Fazio e chiama anche il secondo time-out. La squadra di Pucci sembra essere in controllo del parziale, ma è ancora la battuta insidiosa di Poggiali a mettere in crisi la ricezione pisana e a riaprire i giochi con un parziale di quattro punti (18-19). La rimonta locale si ferma però sul più bello ed è un ace di Dal Canto a rimettere in parità l’incontro. 22-25

TERZO SET. Con il punteggio in parità, il terzo set potrebbe diventare decisivo e la tensione dell’avvio di parziale ne è la dimostrazione. Coach Bazzocchi conferma Devetag nel sestetto di partenza e la prima parte del set è caratterizzata dall’equilibrio: Castelfranco è avanti al primo tempo tecnico (6-8), ma poi è costretto a subire la rimonta delle padrone di casa che volano 12-9. Cesena si dimostra perfetto sul cambio-palla e mantiene in scioltezza il comando fino al secondo time-out tecnico (16-12). Le pisane crollano in seconda linea e Pucci tenta il tutto per tutto chiamando anche l’ultima sosta discrezionale del parziale (19-13). Nella metà campo toscana è buio pesto e Serena Gardini ne approfitta con tre aces consecutivi (23-14). Nonostante qualche titubanza di troppo, un bell’attacco di Zebi chiude il parziale. 25-20

QUARTO SET. Partenza sul filo dell’equilibrio con le due squadre che si superano più volte senza allungare, oltre al minimo vantaggio che è in favore del Castelfranco al primo time-out tecnico (7-8). Bazzocchi rispolvera Di Fazio e Fabbri dalla panchina, ma è la squadra di Pucci ad allungare per prima (7-14) e a confermare il vantaggio anche alla seconda sosta obbligatoria (9-16). Cesena è già con la testa al tie-break e gli ultimi scambi del parziale servono solo da lento preludio al set decisivo. È un muro di Interlandi a chiudere il parziale e a rimandare il verdetto al quinto set. 14-25

QUINTO SET. Il parziale decisivo parte all’insegna dell’equilibrio: sul 4-3 infortunio alla palleggiatrice pisana Gnesi che accusa una distorsione alla caviglia sinistra e viene rimpiazzata da Tessitori. Cesena approfitta della confusione avversaria per allungare prima del cambio-campo (8-6). La reazione d’orgoglio toscana è di quelle importanti (8-9) e il set si riapre. Un punto a testa e ci si avvicina alla fase decisiva: sul 12 pari l’errore in attacco di Gasparri pesa come un macigno, se aggiunto ad un gran muro di Zebi che regala due match-point alle cesenati che chiudono l’incontro grazie ad un errore di Nelli al centro. 15-13

Importantissima vittoria per la squadra di Bazzocchi che con questi due punti resta attaccata alle posizioni play-off. Partita caratterizzata da continui alti e bassi per le romagnole che giocano due set alla grande, ma che spengono la luce per buona parte del secondo e nel quarto set. Punti comunque fondamentali, considerando anche l’assenza di Cancellieri e il recupero in extremis di Zebi.

CESENA: Cancellieri ne, Marchi (libero 2), Gardini Serena 15, Balzoni, Giovanardi, Di Fazio 5, Devetag 5, Zebi 16, Gardini Camilla 16, Parenti 11, Poggiali 4, Fabbri (libero 1). All. Bazzocchi

CASTELFRANCO: Tessitori, Andreotti, Tamburini, Dal Canto 7, Interlandi 15, Gasparri 14, Gnesi 2, Brogi ne, Nelli 25, Caverni ne, Pollastrini (libero), Danti 12. All. Pucci

ARBITRI: Claudio Marafioti e Marta Mesiano di Bologna.

ALTRI RISULTATI: Calenzano – Atletico Bologna 3-2; Quarrata – Montesport 1-3; Montelupo – Cecina 3-0; Castelfiorentino – Imola 3-1; Ozzano – Delta Lucca 0-3; Capannori – Cervia 3-0.

CLASSIFICA: Montelupo 41; Delta Lucca 29; Montesport 28; Volley Club 27; Castelfranco 23; Imola 20; Cecina e Capannori 19; Calenzano 18; Atletico Bologna e Quarrata 16; Ozzano 15; Castelfiorentino 14; Cervia 9.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)