B2F – Volley Club Cesena – San Michele Firenze 0-3

14. Giulia Tardozzi
23 maggio 2012

Inizia nel peggiore dei modi l’avventura ai play-off del Volley Club Cesena che si arrende 0-3 in casa contro le fiorentine del San Michele. Coach Raggi conferma il sestetto atteso con Azzi in regia e in diagonale con l’opposto mancino Filanti, la rientrante Zebi e capitan Bersani in banda, Cancellieri e Socci al centro e Ciavarella libero. Le toscane guidate da coach Alderani rispondono con la palleggiatrice Stolfi, Allighieri opposto, le schiacciatrici Grilli e Filindassi, le centrali Rosati e Sacconi e il libero Bianchi. Coppia arbitrale veneta formata da Sergio Favrin e Manuel Volpato di Treviso.

PRIMO SET. Parte forte il Volley Club che sfruttano un paio di errori delle avversarie e allungano in avvio di gara fino ad arrivare al primo tempo tecnico avanti di tre lunghezze (8-5). Le ospiti non ci stanno e recuperano sempre i tentativi di allungo delle cesenati che riescono ad essere avanti anche alla seconda sosta obbligatoria (16-14). Al rientro in campo però San Michele cambia marcia e ipoteca il set. Con un parziale di 2-8 si portano avanti di quattro punti che risulteranno decisivi (18-22). A nulla serve il time-out discrezionale chiamato da uno scatenato Raggi e la girandola di cambi nelle fila locali. Il set va in archivio con un muro fuori di Filindassi. 21-25

SECONDO SET. Cesena non ci sta e parte forte anche nel secondo parziale. Pronti, via ed è 4-1 per Bersani e compagne che mantengono il bottino fino al 12-9. San Michele piazza un parziale di tre punti pareggiando i conti, ma trascinate da Filanti, le romagnole tornano in vantaggio: 16-12 al secondo time-out tecnico. Il set prosegue senza sussulti fino al 22-18, quando va in scena l’autentico suicidio delle padrone di casa. Le fiorentine approfittano dello sbandamento locale e chiude il set in proprio favore al primo set-point a disposizione in un incredibile finale. 23-25

TERZO SET. Brutto avvio di terzo parziale con le due squadre che sbagliano tanto. Cesena va avanti 5-3 prima di subire un break di cinque punti, tre dei quali direttamente con la battuta della giovane Filindassi, che manda le squadre alla prima sosta tecnica: 5-8. Raggi si gioca le carta Di Fazio in banda al posto di una acciaccata Zebi e Tardozzi al palleggio per Azzi. San Michele approfitta della confusione nella metà campo romagnola e prende il largo costrinendo l’allenatore locale al time-out discrezionale (7-13). Il Volley Club non c’è più e per un incredulo San Michele è solo una formalità chiudere una gara che termina con l’attacco trascinato fuori dal nastro di Zebi. 17-25

Gara decisa nel secondo set con la squadra di Raggi che si è fatta sfuggire un parziale già chiuso. Ora i giorni per ricaricare le pile sono solamente tre: sabato si torna in campo a Firenze ed è già l’ultima chiamata se si vuole mantenere accesa la luce della promozione. Un’altra sconfitta significherebbe fine del campionato e definitivo addio ai sogni di B1.

CESENA: Cancellieri 7, Socci 12, Suzzi, Delgado ne, Ciavarella (libero), Gardini ne, Bersani 5, Filanti 10, Zebi 9, Villa ne, Tardozzi 1, Azzi 2, Di Fazio. All. Raggi

SAN MICHELE: Bianchi (libero), Starnotti 1, Allighieri 9, Paludi ne, Grilli 14, Cellai ne, Salvestrini 2, Bartolini, Stolfi 1, Filindassi 16, Rosati 6, Sacconi 9. All. Alderani

ARBITRI: Sergio Favrin e Manuel Volpato di Treviso.

NOTE: Spettatori 300ca. Durata 1h e 30min. Muri 6-4. Errori 11-7. Battute vincenti 2-8. Battute sbagliate 4-7.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)