B2F – Volley Club Cesena – Pneumax Lurano 3-2

10 novembre 2013

Il Volley Club Cesena difende la propria imbattibilità interna, ma soffre decisamente più del previsto contro le bergamasche del Lurano, delle quali ha la meglio solo al tie-break decisivo. Coach Bazzocchi conferma il sestetto titolare formato da Poggiali in regia, Altini opposto, Zebi e Di Fazio in banda, Gardini e capitan Cancellieri al centro e Fabbri libero. Le ospiti guidate da coach Mazzatinti rispondono con la palleggiatrice Ferri, l’opposto Selmi, le schiacciatrici Forlani (capitano delle bergamasche) e Passero, le centrali Borghi e Rivoltella e il libero Denti. La direzione dell’incontro è affidata alla coppia marchigiana costituita dal primo arbitro Andrea Baiocco di Macerata e dal suo secondo Luca Monini di Ascoli Piceno.

PRIMO SET. Davanti alla bella cornice di pubblico che solo il Carisport può offrire, Cesena cerca i primi tre punti della stagione. La partenza è decisamente equilibrata (8-7) con le due squadre che non riescono mai a distanziarsi oltre alla lunghezza minima; la prima squadra a tentare un allungo è a sorpresa quella guidata da Mazzatinti (14-16). Il vantaggio è però solo un illusione, infatti nel finale sono le cesenati a prendere il comando del punteggio (21-18) e a chiudere il parziale in proprio favore in un finale punto a punto. 25-23

SECONDO SET. Vinto il primo sul rush finale, nel secondo il Volley Club prende coraggio, mentre Lurano evidenzia tutti i limiti che gli hanno impedito di raccogliere punti nelle prime tre giornate. Dopo una partenza difettosa (4-8), il set prosegue senza troppi patemi per il pubblico cesenate che inizia a credere in una vittoria per le sue beniamine. Una inarrestabile Zebi trascina le sue alla rimonta (16-13) e poi al doppio vantaggio timbrato dalla stessa schiacciatrice. 25-16

TERZO SET. Nel terzo parziale parte nuovamente meglio la formazione ospite che doppia le avversarie in corrispondenza del primo time-out tecnico (4-8). Le lombarde sembrano aver tutte le intenzioni di riaprire il match volando fino alla seconda sosta obbligatoria (12-16), ma sul più bello si addormentano e vengono prima raggiunte e poi superate da Cancellieri e compagne (23-22). Ad un passo dal successo, si spegne la luce in casa Volley Club e quindi la Forlani-band può approfittarne per ritornare al comando, chiudere il parziale e riaprire il match. 24-26

QUARTO SET. A questo punto, la Pneumax prende coraggio e le romagnole sono invece sotto un treno dopo aver visto il successo ad un passo. Coach Bazzocchi cerca di scuotere le sue e quindi decide di gettare nella mischia anche Fogolin, in banda per Di Fazio e Marchi, libero al posto della pari-ruolo Fabbri. I nuovi ingressi non sono però sufficienti per invertire la rotta e così per la squadra di Mazzatinti è gioco facile chiudere anche il quarto parziale in proprio favore e completare la rimonta. Il tie-break è sancito da un muro-fuori della centrale Borghi in fast. 19-25

QUINTO SET. Nel quinto e decisivo set tutto è possibile, ma le padrone di casa vogliono difendere il proprio fortino a tutti i costi, nonostante le avversarie siano cresciute durante il match e sembrano ora aver qualcosa in più. Dopo aver perso i primi due punti (2-0), sono infatti le giovani neopromosse in categoria a prendere il largo (3-7) e ad andare in vantaggio al cambio campo di due lunghezze (6-8). Cesena però non demorde e non vuole assolutamente mollare la presa su una partita che sembrava chiusa alla fine del terzo set e che invece era ancora in vita dopo oltre due ore e 15 minuti. Il sorpasso è così cosa fatta e al secondo match point un attacco vincente di Fogolin regala il successo alle sue. 15-13

CESENA: Cancellieri 7, Altini 9, Marchi (libero 2), Fabbri (libero 1), Poggiali 6, Gardini 10, Furi ne, Giovanardi, Petrarca 1, Bernabé ne, Zebi 24, Di Fazio 4, Fogolin 7. All. Bazzocchi LURANO: Sarti ne, Passero 6, Selmi 19, Ferri 3, Bertolo ne, Prometti ne, Forlani 13, Denti (libero), Borghi 14, Rivoltella 9, Bertoli ne, Uberti Foppa ne, Arnoldi 4. All. Mazzatinti

ARBITRI: Andrea Baiocco di Macerata e Luca Monini di Ascoli Piceno.

ALTRI RISULTATI: San Damaso – Vignola 3-1; Trescore Balneario – Lodi nd; Picco Lecco – Atletico Bologna 3-0; Monza – Milano 2-3; Imola – Garlasco 0-3; Anderlini Sassuolo – Reggio Emilia 3-2.CLASSIFICA: Garlasco 12; Picco Lecco 9; Trescore Balneario* 8; Reggio Emilia e Atletico Bologna 7; Lodi* e Imola 6; Milano e Anderlini Sassuolo 5; Volley Club, San Damaso e Vignola 4; Monza 3; Lurano 1.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)