B2F – Volley Club Cesena – Edil Ceccacci Moie 3-2

28 aprile 2012

Il Volley Club supera il Moie al tie-break e vede così allontanarsi ancora di più il primo posto e soprattutto resta in apprensione per l’infortunio accorso a Zebi in vista dei play-off. Coach Raggi schiera il sestetto formato da Azzi in regia e in diagonale con Filanti opposto, Zebi e Bersani in banda, Cancellieri e Gardini al centro e Ciavarella libero. Da segnalare, la presenza in panchina di Silvia Suzzi, al rientro dopo il lungo infortunio che l’ha colpita novembre scorso. Le ospiti guidate dall’allenatore Luca Paniconi rispondono invece con la palleggiarice Cerioni, l’opposto Campanile, le schiacciatrici De Dominicis e Cesaroni, le centrali Pieri e La Padula e il libero Mercanti. Dirigono la gara i signori Giudica e Tosato di Padova. Prima della gara, premiazione per la cesenate Giulia Leonardi, neo-campionessa d’Italia, premiata dal sindaco della città di Cesena, Paolo Lucchi, dal presidente del comitato di Forlì – Cesena della Fipav, Giancarlo Beoni e dal direttore sportivo del Volley Club Cesena, Carlo Babbi.

PRIMO SET. Partenza in altalena dell’incontro con parziale di tre/quattro punti per entrambe le squadre. Cesena prende il comando della situazione portandosi avanti 11-9 e mantenendo qualche punto di vantaggio fino al ritorno in parità a quota 17 con due errori in attacco delle padrone di casa. Bersani e compagne però reagiscono immediatamente e con sei punti consecutivi arrivano al set-point. Chiude il parziale un bel muro di Filanti. 25-19

SECONDO SET. Nel secondo parziale, il Volley Club gestisce bene il controllo del match che resta in equilibrio fino al primo tempo tecnico (7-8). Le locali allungano fino al 14-10, quando Zebi attaccando atterra male e accusa un infortunio alla caviglia che la costringe ad abbandonare il campo. Al suo posto dentro Chiara Di Fazio (classe ’92), ma Bersani e compagne sono scosse e accusano la rimonta delle anconetane. Moie mette a segno un parziale di 2-10 che le porta al comando: 19-23. Coach Raggi si gioca la carta Socci e qualche miglioramento si vede. Le romagnole tornano a -1, ma nulla possono sul muro di Cesaroni che chiude il set e pareggia i conti. 22-25

TERZO SET. Nel terzo parziale, Moie parte sulle ali dell’entusiasmo e arriva alla prima sosta obbligatoria con cinque lunghezze di vantaggio (3-8). Il divario cresce fino al 5-13, quando va in battuta Chiara Di Fazio e le cesenati si sbloccano. I punti consecutivi sono addirittura dodici e Cesena passa incredbilmente a condurre 17-13. Moie non demorde e rientra in gara pareggiando i conti a quota 18. Si prosegue punto a punto fino alla fine. Sono le marchigiane ad avere i primi due set point, annullati da due block-out di Filanti. Alla prima chance Cesena chiude con una battuta vincente di Gardini. 27-25

QUARTO SET. Il quarto set è un autentico dominio delle ospiti che vanno subito in vantaggio 0-4 e non si fanno più riprendere raggiungendo i due time-out obbligatori con un vantaggio a dir poco notevole: 3-8; 4-16. Coach Raggi cambia regia, con Tardozzi dentro al posto di Azzi, ma la musica non cambia. Sull’8-23, Moie si addormenta e sbaglia qualche attacco di troppo che permette alle padrone di casa di rendere meno pesante il parziale. Nel finale, sale in cattreda Spinsanti che, con i primi due punti della sua partita, chiude i conti e rimanda il verdetto al tie-break. 13-25

QUINTO SET. Nel set decisivo, di nuovo fiducia ad Azzi in regia per Cesena, ma parte meglio Moie che si aggiudica i primi due scambi. Le anconetane mantengono la testa fino al 7-9, quando Bersani e compagne mettono a segno un parziale di tre punti che le porta al comando e costringe il coach ospite Paniconi al time-out discrezionale. Si prosegue punto a punto fino al pari 13, quando un attacco di Filanti prima e un errore di Pieri alla fine di uno scambio interminabile, mettono la parola fine sull’incontro. 15-13

Match intensissimo quindi al Minipalazzetto con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto in un match molto più equilibrato del previsto. Oltre al punto perso, la nota più stonata della giornata è sicuramente l’infortunio di Laura Zebi alla caviglia. Coach Raggi ha dovuto così sostituire la gioia del recupero di Silvia Suzzi, anche se solo per qualche scambio in difesa, con l’apprensione per le condizioni fisiche dellla schiacciatrice umbra. L’ultima giornata della regular season andrà in scena sabato prossimo con il Volley Club impegnato sul campo del Valleceppi ormai salvo.

CESENA: Cancellieri 5, Socci, Suzzi, Ciavarella (libero), Gardini 9, Di Fazio 8, Bersani 16, Filanti 22, Zebi 7, Villa 2, Tardozzi 1, Azzi 4. All. Raggi

MOIE: La Padula 6, Campanile 11, De Dominicis 23, Maurizi, Spinsanti 2, Pieri 11, Cesaroni 25, Bernardini, Cerioni 4, Mercanti (libero), Marcelloni ne. All. Paniconi

ARBITRI: Federico Giudica e Federico Tosato di Padova.

NOTE: Durata 2h e 25min. Muri 11-8. Errori 22-23. Battute vincenti 6-9. Battute sbagliate 3-4.

ALTRI RISULTATI: Ascoli – Amandola 3-0, Porto Recanati – Recanati 1-3, Bastia – Pagliare 3-0, Sambuceto – Valleceppi 0-3, Fabriano – Manoppello 0-3, Jesi – Rimini 2-3.

CLASSIFICA: Bastia 66; Volley Club 64; Porto Recanati 59; Pagliare 51; Recanati 44; Manoppello 42; Fabriano 36; Jesi 35; Moie 33; Valleceppi 31; Amandola 28; Rimini 25; Ascoli 11; Sambuceto 0.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)