B2F – Pneumax Lurano – Volley Club Cesena 3-0

2 marzo 2014

Il Volley Club Cesena viene sorpreso dal Lurano e torna sconfitto ancora una volta da un match disputato lontano dalle mura amiche del Carisport (3-0). C0ach Bazzocchi deve rinunciare ancora una volta ad Altini e affronta la lunga trasferta bergamasca con sole 12 giocatrici al seguito. La formazione iniziale è quella che ha concluso il match vinto, in rimonta, domenica scorsa, con il solo ritorno di Poggiali in regia, in diagonale con Di Fazio opposto, Gardini e Zebi in banda, capitan Cancellieri e Furi al centro e Fabbri libero. Le padrone di casa, che dopo un avvio di stagione da dimenticare, hanno cambiato decisamente marcia, sfruttando anche un paio di importanti innesti in rosa in corso d’opera, scendono in campo invece con la palleggiatrice Ferri, l’opposto Selmi, le schiacciatrici Biava e Forlani, le centrali Borghi e Rivoltella e il libero Uberti Foppa. Direzione dell’incontro affidata alla coppia lombarda guidata dal primo arbitro Luca Cerchiari di Como e completata dal secondo arbitro Linda Caverzaghi di Varese.

PRIMO SET. Avvio di match all’insegna dell’equilibrio, così come suggerito dalla classifica che divide le due formazioni di due sole lunghezze alla vigilia del match in favore delle romagnole, che dopo il sudato successo di sei giorni fa, salgono a Lurano con tutte le intenzioni di fare bene. La luce si spegne però già dopo il primo tempo tecnico (8-7), quando la squadra di Mazzatinti piazza l’allungo vincente che le porta alla seconda sosta obbligatoria del parziale a condurre di ben cinque punti (16-11). Il vantaggio accumulato non si riduce più e Cancellieri e compagne non riescono mai ad avvicinarsi alle padrone di casa che viceversa prendono coraggio e chiudono facilmente il parziale in proprio favore. 25-17

SECONDO SET. Copione confermato anche nel secondo set: Cesena resta aggrappato alle avversarie fino alla prima pausa tecnica (8-7), ma al ritorno in campo, Lurano trascinato da una Biava inarrestabile piazza ancora una volta il cambio di marcia decisivo che ipoteca il parziale (16-10). Nel finale, la squadra di Bazzocchi cerca in tutti i modi di rientrare in corsa gettando nella mischia anche Marchi, Giovanardi e Fogolin, senza però ottenere i risultati sperati, se non quello di chiudere con un passivo meno pesante il set. Il doppio vantaggio locale è cosa fatta. 25-19

TERZO SET. Le ospiti sono attonite davanti ad un match che sta prendendo una piega del tutto inattesa e non riescono a trovare la chiave vincente per invertire l’inerzia che ormai è tutta dalla parte delle locali, che viceversa vengono trascinate dal proprio pubblico ad una vittoria che consolida ulteriormente le speranze di salvezza. Il divario è di tre lunghezze già al primo time-out tecnico (8-5) e diviene incolmabile in corrispondenza della seconda sosta obbligatoria in cui le bergamasche doppiano addirittura le romagnole (16-8). Il finale diviene così pura formalità e il preludio per il successo in un match che si conclude addirittura dopo soli 80 minuti di gioco. 25-17

LURANO: Sarti ne, Passero ne, Selmi 10, Ferri 1, Biava 24, Bertolo ne, Prometti ne, Forlani 6, Denti ne, Borghi 11, Rivoltella 7, Bertoli ne, Uberti Foppa (libero), Arnoldi ne. All. Mazzatinti

CESENA: Cancellieri 2, Altini ne, Marchi, Fabbri (libero), Poggiali 4, Gardini 7, Furi 2, Giovanardi 1, Zebi 11, Di Fazio 5, Fogolin 1. All. Bazzocchi

ARBITRI: Luca Cerchiari di Como e Linda Caverzaghi di Varese

NOTE: Durata 1h e 20min. Punti totali 75-53. Errori 20-26. Muri 7-4. Battute sbagliate 10-7. Battute vincenti 4-4.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)