B2F – Volley Club Cesena – Snoopy Pesaro 3-2

2 maggio 2010

La partita tra il Volley Club e la Snoopy Pesaro poteva valere una stagione e invece i risultati delle ultime giornate hanno chiuso i conti con una giornata d’anticipo, permettendo alla squadra romagnola di raggiungere la tanto sospirata salvezza nonostante la sconfitta interna contro Voghiera e condannando le marchigiane alla retrocessione dopo lo 0-3 contro la capolista Viserba. I due allenatori possono quindi provare alcune innovative soluzione anche in vista della prossima stagione, senza il patema del risultato. Pedrelli manda in campo Farnedi in regia, Niero opposto, Suzzi e Bersani in banda, Cancellieri e la rientrante capitan Giovanetti al centro e Fabbri nel ruolo di libero. Gambelli risponde con Giorgi al palleggio, Rosselli opposto, le schiacciatrici Romani e la cesenate Pizzoccheri, le centrali Verardo, ex dell’incontro e Ridolfi, mentre il libero è Furiassi. Arbitrano l’incontro Bertazzoni di Reggio Emilia e Sgrò di Ferrara.

PRIMO SET: Inizia di gara con grande equilibrio con le due squadre desiderose di giocarsi al massimo le proprie chance nonostante il limitato valore dell’incontro. Sul 6-6 la battuta di Bersani mette in grave difficoltà la ricezione ospite che subisce quindi quattro punti consecutivi, di cui due direttamente dalla linea dei 9 metri. Pesaro non molla e si riporta a -2. Il cambio di marcia di Cesena è però di quelli importanti e tramortisce Pizzoccheri e compagne che non riescono a reagire al secondo decisivo allungo locale. 25-17.

SECONDO SET: Nel secondo partono meglio le ragazze di Gambelli che volano 2-6. Il Volley Club, con Gardini in campo al posto di Giovanetti, ricuce subito il distacco fino ad effettuare il sorpasso. Prima Cancellieri e poi una disumana Bersani affondano le marchigiane indietro 23-15 al massimo vantaggio cesenate. La giovanissima Romani non ci sta e riporta in corsa le sue realizzando quattro punti di fila. La frittata però ormai è fatta e Cesena può portarsi avanti due set a zero. 25-20.

TERZO SET: Nel terzo parziale, coach Pedrelli modifica nuovamente il proprio sestetto lasciando spazio anche a Piazza, al posto di Niero e a Montalti, secondo libero per Fabbri. Pesaro prova ad approfittare delle prime comprensibili difficoltà locali e si porta in vantaggio. Avanti 7-8 al primo tempo tecnico, Rosselli trascina le sue fino al 12-15. Cesena non molla niente e, con un parziale di otto punti a due, si riporta in vantaggio. Proprio quando l’incontro sembra prossimo all’epilogo, le marchigiane si riportano sul 20-21, prima di due attacchi di Suzzi che riportano le locali avanti. Punto a punto si prosegue fino ai vantaggi. Dopo cinque palle match e due set point, Pesaro può finalmente chiudere e rimandare il verdetto. 31-33

QUARTO SET: Invertita la rotta, le giovani ragazze pesaresi iniziano a credere nel raggiungimento del tie-break. Cesena gioca male e subisce come non mai l’esuberanza ospite che conduce dal primo all’ultimo punto del parziale. Subito avanti 7-11, le ospiti allungano fino al 13-21. Cesena prova a reagire con quattro punti, ma il risveglio è tardivo e il verdetto rimandato al tie-break. 20-25.

QUINTO SET: Tie-break decisivo che incomincia all’insegna dell’equlibrio, con le due squadre che si rincorrono l’una con l’altra, senza però mai perdere il contatto con l’avversario e acquistare un distacco maggiore di un punto. Il primo a provarci è Pesaro con la propria Romani che trova facilmente spazio tra il disattento muro romagnolo. Si gira sul 6-8. Cesena non molla e con Piazza in battuta si porta in vantaggio 11-9. Pizzoccheri trova la battuta e riporta avanti le sue 11-12, prima del decisivo allungo finale romagnolo. In un caldo finale con un giallo indirizzato all’allenatore ospite, è proprio il trentaquattresimo punto di Bersani a porre fine a questo interminabile incontro. 15-12.

Il Volley Club saluta il proprio pubblico con una, seppur sofferta, vittoria. Bersani chiude la stagione casalinga con l’ennesima fantastica prestazione della sua buonissima stagione. Cesena lascia spazio inoltre anche alle giovani in ottica futura come Piazza e Gardini. Per Pesaro una retrocessione che brucia soprattutto per la mancata continuità di buone prestazioni come quella di stasera.

CESENA: Cancellieri 14, Suzzi 9, Montalti (libero 2), Tomassini 5, Gardini 5, Giovanetti 3, Piazza 5, Bersani 34, Farnedi 4, Niero 3, Fabbri (libero 1), Battistini 1, Di Fazio ne. All. Pedrelli

PESARO: Ridolfi 17, Verardo 12, Giorgi 2, Pizzoccheri 11, Alfieri 1, Romani 15, Antonioli 8, Iannetti ne, Furiassi (libero), Montanari, Rosselli 18. All. Gambelli

NOTE: Muri 8-11. Errori 12-24. Battute vincenti 7-9. Battute sbagliate 10-6.

ALTRI RISULTATI: Lucrezia – Corciano 2-3; Ternana – Bastia 2-3; Recanati – Filottrano 0-3; Viserba – Perugia 3-0; Moie – Porto Recanati 3-1; Voghiera – Castelfidardo 3-1; Torre San Patrizio – Solarolo 3-0.

CLASSIFICA: Viserba 79, Torre San Patrizio 78, Filottrano 73, Moie 57, Voghiera 49, Porto Recanati 48, Bastia 44, Recanati 42, Ternana 41, Lucrezia 40, Volley Club 38, Pesaro 31, Perugia 29, Corciano 21, Castelfidardo 19, Solarolo 8.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)