B2F – OTTIMA RAVENNA – VOLLEY CLUB CESENA 0-3

26 febbraio 2011

CHIARA DI FAZIOProsegue senza sosta la marcia del Volley Club che travolge anche la Teodora Ravenna nel derby tutto romagnolo, ottenendo così la settima vittoria consecutiva. Eppure per le cesenati la vigilia era stata tutt’altro che perfetta. Oltre all’incertezza sulle condizioni fisiche di Beccaria e Cancellieri, tenute precauzionalmente fuori nell’ultima sfida interna contro il Polesella, coach Pedrelli ha dovuto rinunciare anche a Giorgia Bersani che non si è allenata per colpa di un virus influenzale che l’ha colpita in settimana. Il sestetto titolare era quindi formato dalla palleggiatrice Poggiali, dall’opposto Beccaria, dalle schiacciatrici Suzzi e Di Fazio (chiamata a sostituire proprio Bersani), dalle centrali Cancellieri e Socci e dal libero Sassi. Le ravennati di coach Ghinassi rispondono con Mazzotti in regia e in diagonale con il forte opposto Laghi, la capitana Comandini e Napodano in banda, Bucci e la giovane Focaccia al centro e Picchetti, il libero.

PRIMO SET. L’incontro inizia all’insegna dell’equilibrio con le due squadre che offrono sin dai primi scambi un’ottima pallavolo, nonostante l’importanza dell’incontro. Il primo allungo viene tentato dalle locali che dall’8-9 piazzano un mini-parziale di quattro punti consecutivi e portandosi in vantaggio. Sul 14-11, coach Pedrelli chiama time-out alla ricerca di una reazione da parte delle sue atlete. Il risultato viene raggiunto. La squadra che rientra in campo è completamente diversa e Suzzi e compagne diventano inarrestabili. Un parziale di 0-5, porta il Cesena avanti di due lunghezze alla seconda sosta tecnica. Dopo la parità ritrovata a quota 16, le cesenati allungano ancora chiudendo il primo set con sei punti di fila, anche grazia alla battuta di Di Fazio. 17-25

SECONDO SET. Ravenna non ci sta e parte forte nel secondo parziale portandosi in vantaggio 5-3. La squadra di Pedrelli però non ci sta e mette a terra cinque palloni consecutivi per arrivare al primo time-out tecnico obbligatorio. Adesso Cesena gioca bene, mentre le ravennati sbagliano qualcosa di troppo. Il risultato è un set senza storia e che porta quindi le ospiti avanti per due set a zero. Il Volley Club si trova avanti 8-14 prima e 9-19 poi, chiudendo agevolmente i conti. 15-25

TERZO SET. Avanti di due set a zero, Cesena abbassa un po’ l’attenzione, come già è accaduto in passato e Ravenna ne approfitta. Al primo time-out tecnico, la squadra di Ghinassi è avanti 8-4. Le ospiti provano a riportarsi sotto, ma iniziano a faticare in attacco. Sull’11-7, Bersani rimpiazza Di Fazio (che accusa la stanchezza dopo due partite disputate in meno di 24 ore) e la romagnola mette la sua impronta nella rimonta cesenate. Dal 19-13 sono otto i punti consecutivi messi a segno dalla squadra di Pedrelli. Con Cancellieri in battuta si passa quindi al punteggio di 19-21. Le due squadre giocano a rincorrersi: Ravenna si riporta in parità, poi Beccaria mette a terra due attacchi che sembrano chiudere la partita, ma le giallorosse non ci stanno e riequilibrano per l’ennesima volta il punteggio. Arriva quindi il definitivo allungo cesenate. La partita si chiude con il sedicesimo punto messo a segno dall’opposto piemontese. 23-25

Settima vittoria consecutiva, la terza in trasferta, per il Volley Club che sembra aver trovato la giusta quadratura. Bene tutte le ragazze di Pedrelli: molto costante Cancellieri, bene a muro Socci e Suzzi straordinaria in difesa. Buona prestazione anche della Teodora che se conferma il livello di gioco offerto oggi potrà senz’altro ottenere una tranquilla salvezza. Le due squadre hanno offerto un bello spettacolo al numeroso pubblico (anche cesenate) che ha affollato il Pala Mattioli. L’unica nota “stonata” della giornata è la vittoria, abbastanza scontata, del Cerea per 3-0 sul campo del Voghiera. Le lunghezze che distanziano le due squadre restano tre, ma le veronesi non sembrano per nulla intenzionate a mollare la testa della classifica. Ora il Volley Club è atteso da un doppio impegno interno: l’obiettivo è quello di ottenere sei punti per mantenere il fiato sul collo delle venete.

RAVENNA: Conti 1, Focaccia 5, Comandini 11, Mazzotti 1, Bucci 7, Laghi 7, Pichetti (libero), Klimankova 5, Pondi, Cortesi ne, Napodano 2. All. Ghinassi

CESENA: Cancellieri 8, Socci 9, Suzzi 8, Ambrosini ne, Poggiali 5, Gardini ne, Balzoni ne, Sassi (libero), Bersani 2, Beccaria 16, Di Fazio 7. All. Pedrelli

NOTE: Spettatori 200ca. Durata 1h e 20min. Errori 15-12. Muri 3-8. Aces 3-3. Battute sbagliate 5-4.

Disegno senza titolo

Seguici su Instagram

1
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.
loghi istituzionali sito
Disegno senza titolo (1)